Fspet1_178.jpg

BLOG

DSC_6400.JPG

“Carichi residuali”,

“sbarchi selettivi” e altre disumane amenità

di Francesco Piperis, (giornalista)

Il neo ministro dell'Interno, Piantedosi, si riferiva a esseri umani. Sì, donne, uomini, bambini a bordo di precarie imbarcazioni che solcano le acque del Mediterraneo in condizioni disastrose, che vedono da questa parte del mare una possibilità di futuro. E che troppo spesso perdono la vita in quel mare.

A quelle vite in pericolo, indifese, può succedere di incontrare, sulla loro incerta navigazione, navi di Organizzazioni Non Governative (ONG) che tendono loro un salvagente, una mano, un sostegno.

Quel gesto è pura e disarmante umanità, altro che “taxi del mare”, altra espressione di insostenibile crudeltà.

 

Prima Quinta, sin dalla sua nascita, ha scelto di raccontare storie (a teatro e al cinema) che fossero intrise di umanità, che facessero i conti con le contraddizioni dell'umano ma che fossero sempre e comunque dalla parte degli uomini e delle donne in difficoltà.

Nello specifico, il cinema realizzato da Prima Quinta in diversi casi ha anticipato temi di stringente attualità, come nel caso dei tanti migranti in mezzo al mare e degli sbarchi.

Lo ha fatto nel 2011 con “Cuorenero”, per la regia di Aldo Rapè. Cuorenero e Samia, un pescatore siciliano e una donna che chiede aiuto, in alto mare. Un giorno di pesca molto particolare. Una favola sulla tragedia dei nostri giorni. Il nostro modo per affermare, ancora oggi, che non volgiamo lo sguardo dall'altra parte.

 

Prima Quinta è disponibile su WeShort, autorevole piattaforma che raccoglie a livello internazionale le produzioni cinematografiche brevi.

 

Cuorenero” (2011, 15', regia Aldo Rapè): premi e menzioni

- Selezione ufficiale sesta edizione Festival Internacional de Cine de la No-violencia Activa - FICNOVA 2022

- Menzione speciale della giuria Corto Globo Film Festival 2014 – Salerno

- Miglior corto e miglior colonna sonora Video Lab Film Festival 2013 – Sicilia 

- Miglior Corto Peace Film Festival – Vittoria

- Premio giornalistico “Più a Sud di Tunisi” 2011

- Premio del pubblico Angri Film Festival

- Finalista Corti da Sogno – Rimini

- Finalista Festival Internazionale Valdarno FEDIC

- Finalista Festival Internazionale Cortoacquario – Roma

- Finalista Sardinia Film Festival 2012 – Sardegna